over-small

Banking Union

Dal progetto all’impatto sul sistema finanziario italiano

Guarda il video esplicativo

Il programma percorre i contenuti del progetto di Unione Bancaria predisposto dalle Autorità Comunitarie nel suo disegno complessivo di azioni autorizzative, di controllo mandamentale e di vigilanza prudenziale.

Individuando le scelte di armonizzazione necessarie, si prenderanno in esame, inoltre, gli impatti che ne conseguono per le banche italiane, oltre a quelli che gravano sulle condizioni attuali di specifiche situazioni di banche e intermediari finanziari indirizzati verso differenti andamenti gestionali.

Informazioni aggiuntive

Argomenti dell’intervento
  • Il percorso logico: MEC, CEE, UEM, Euro, Unione Bancaria e Unione dei Mercati dei Capitali
  • Il meccanismo unico di supervisione (SSM)
  • La segmentazione delle banche nazionali per dimensione e l’azione della vigilanza europea
  • Asset quality review, stress test e SSM: il percorso logico e l’impatto sulle gestioni bancarie
  • L’armonizzazione delle discipline di vigilanza prudenziale e dei requisiti patrimoniali e gestionali
  • La  scelta dimensionale delle banche, le conseguenze operative e il percorso di armonizzazione
  • Analisi differenziale delle politiche di vigilanza della BCE e della BdI
  • Aspetti applicativi del principio della proporzionalità nella funzione di vigilanza
  • Approfondimenti tematici di SSM:
    • La disciplina della solidità patrimoniale
    • La disciplina del bail in nella gestione delle crisi bancarie
    • La normativa sulla gestione della crisi di imprese e le procedure concorsuali
    • La gestione del mercato unico dei capitali
    • Meccanismi comunitari per la gestione dei pagamenti e della tesoreria bancaria

DESTINATARI

E’ particolarmente consigliata la partecipazione a segreteria e direzione generale, ufficio studio e pianificazione rapporti con la vigilanza, funzioni e servizi dei gruppi bancari.

Durata del percorso

Il modulo sviluppa i contenuti nell’arco di 3 giornate.

Due giornate di approfondimento sull’impatto sul sistema finanziario italiano delle scelte delle Autorità Comunitarie e una giornata di follow up in cui si svilupperà una esercitazione applicativa sui .modelli di AQR/ST (Asset Quality Review/Stress Test).

Modalità formativa

Il percorso prevede lezioni frontali, discussioni guidate sull’l’impatto dell’applicazione delle diverse direttive europee, esercitazioni pratiche che prevedono simulazioni degli schemi di AQR e Stress Test.

Verifica dell’apprendimento

Attraverso la compilazione di un QUESTIONARIO PRE-CORSO si potranno verificare il livello conoscenza presente nei singoli e nel gruppo di partecipanti e quindi consentire la calibrazione del corretto mix di contenuti/metodologia da parte del docente.

Si prevede inoltre la compilazione di un QUESTIONARIO POST-CORSO (sostanzialmente paragonabile al QUESTIONARIO DI PRE-CORSO), somministrato nella fase finale del modulo. In tal modo sarà possibile verificare le conoscenze acquisite dai partecipanti durante il modulo. Inoltre, verrà fornita agli iscritti la possibilità di compilare on-line un questionario di verifica dopo tre mesi dall’intervento. I partecipanti riceveranno un feed back sulla correttezza delle loro risposte.

Le prossime date del corso:

in definizione

Richiedi informazioni »